martedì 8 gennaio 2008

duemesi_unanno

ebbene si, ne è passato di tempo, di acqua sotto i ponti.
inviti più o meno espliciti a scrivere non sono mancati. non sono scarseggiate nemmeno le cose da raccontare. ma la voglia non c'era. sempre a correre tra una meta e un'altra, senza voler prendersi un momento per assaporare il viaggio.
anche ora non riesco a svuotare la testa, a rilassarmi, a lasciarmi andare.
il 2007 è finito in baldoria, il 2008 iniziato allo stesso modo.
una baldoria cosciente: felicità ed allegria, con moderazione. la stessa sensazione di adesso e che mi accompagna da tempo: serena attenzione.
l'inizio del 2007 è stato in una lavanderia, freddo e secco dentro caldo e umido fuori.
quante cose sono accadute l'anno appena trascorso, un anno tormentato, difficile, bellissimo. me lo sono cercato, mi hanno regalato la bicicletta, ho dovuto reimparare a pedalare.
il 2008 una nuova sfida. coniugare lavoro e studio. finire l'università e crescere professionalmentre. altre sfide, più *allettanti* all'orizzonte. le tengo d'occhio e non le lascerò scappare.
aggiornamente, pensieri, sfoghi, pianti, speranze alla riceca di qualcosa di impossibile, un centro di gravità permanente, un equilibrio meno instabile.

video

3 commenti:

Sara ha detto...

Ciao davide!
parli sempre di sensazioni a "metà"..che senso ha la tua baldoria cosciente?vivi fino in fondo,senza paura...
accogli gli scazzi,le lacrime,le speranze ma con maggiore serenità se possibile..
goditi il viaggio,gli sguardi che incroci,il panorama...altrimenti ci arrivi alla meta,ma distrutto!
l'equilibrio non è una ricerca poi così impossibile..ma parte da dentro...tutto il resto poi,vien da sè. :-)

Mr.White ha detto...

"..una baldoria cosciente: felicità ed allegria, con moderazione." ??
A giudicare dal video che hai pubblicato, non direi proprio..
anzi, mi sembra una "sbronza alla Davide" da manuale:
tu che fai e dici (o perlomeno tenti di dire) cose folli, circondato da mille beoni.. aspettavo il momento in cui uscisse fuori qualcuno gridando: "Italia Uno!!"

..sempre meglio del mio, di Capodanno, passato da lucido (come non mai!) a lavorare..quando si dice "cominciare bene".. vita infame!!

Auguri, cugino.

Esila ha detto...

la bici, in realtà, l'hai rubata ad Aarhus...comunque complimenti per aver reimparato a pedalare, dovrai darmi qualche dritta.
Come si fa a lavorare e finire l'università senza perdere la curiosità e la voglia di ripartire, ora, così, senza altre domande? Come si reimpostano le priorità?
Ho qualche idea in merito, ma sembra tanto difficile! come procede il mercato delle pipette?